QUATTRO CHIACCHIERE IN SPENSIERATEZZA

il mondo di stregaluna,un luogo dove rilassarsi e fare quattro chiacchiere in compagnia

31/07/10

collana"portata al riciclo:prossimamente la pochette

siccome Civetta ha creato una collana di stoffa al pittore G.Klimt,per il fatto che ricorda ,ma molto lontanamente,le geometrie rotonde di Klimt,ecco siccome dicevo,io non mi faccio mai gli affari miei,mi ha incuriosito la figura di questo Klimt,e sono andata a farmi gli affari suoi.
Devo dire che la sua biografia è molto interessante,e essendo molto complessa ed articolata,in quanto ha avuto una produzione artistica molteplice e enorme,consiglio di dare una lettura su qualche libro specializzato.
Quello pero che mi ha colpito,è il fatto che già in lui la vena artistica (che già era presente)era stata ulteriormente liberata dall'aria di creatività che si respirava in famiglia,pur essendo la sua una famiglia modesta che viveva in un sobborgo di Vienna,lui ,i genitori ed altri sette fratelli.
Dicevo che in casa si respirava già una certa creatività,in quanto il padre era un bravissimo Maestro Orafo,e il fratello si dedicava alla pittura anche lui.Infatti ho letto che molte delle opere riportate a Klimt,sono state opera dei due fratelli,Gustav ed Ernst,insieme ad un altro amico-Frantz Matsch-.Klimt ebbe un lungo sodalizio lavorativo col fratello Ernst,dove quest'ultimo rimase un pò nell'ombra ma che collaborò in ugual misura con Gustav.
Gustav Klimt nasce nel 1862 vicino a Vienna e nel 1892,quando aveva solo 30 anni,morirono sia il padre che il fratello,e da qui iniziò per lui un periodo di sofferenza e umiliazioni.Nel 1894 però ottenne l'incarico di realizzare pannelli decorativi per l'Aula Magna dell'università di Vienna.Da quel momento in poi,nacquero tutti i suoi quadri più famosi,di cui tanti di noi hanno un poster,una riproduzione,il famosissimo "albero della vita","il bacio"e molti altri,ma a me piaceva proprio saprne un pò di più sulla sua vita che aveva preceduto il successo.appena capisco come fare,toglierò questa foto e riutilizzerò i suoi componenti per qualcos'altro,perchè una persona che crea collane,o meglio collane mi sembra riduttivo,ma non trovo la parola giusta per classificarle,dicevo,ritiene che io le abbia copiato una di queste creazioni,ma come detto da civetta non è assolutamente così,ed è anche dimostrabile,ma siccome non ho voglia di niente,perchè la mia vita è già così piena di fastidi,ritengo opportuno togliere la foto(appena mi riesce)Spero di averla accontentata.Io ripeto comunque che ho la coscienza a posto,anche perchè indossavo la collana in una foto del liceo,nel lontano 1970.Comunque saluti e buon lavoro.ci sono riuscita,ma il post rimane come ricordo

Nessun commento:

ciao!troviamoci anche qui!

commenti e saluti